Il nuovo Stadio dell’Ascoli Picchio, realizzato sull’area oggi occupata dal vecchio impianto di cui riutilizza solo il terreno di gioco, si presenta con dimensioni più contenute dell’attuale grazie all’eliminazione della pista d’atletica ed al riposizionamento delle gradinate a soli 7,50 metri dal rettangolo di gioco, rendendolo così il pubblico il “dodicesimo uomo in campo”. Ciononostante l'assegnazione delle partite del mondiale nella regione Puglia andò allo stadio San Nicola di Bari, fatto che causò alcune polemiche. Sito ufficiale dell'Ascoli Calcio 1898 FC SpA, con informazioni su squadra, biglietti, abbonamenti e news Pordenone – *Stadio “Guido Teghil” (Lignano Sabbiadoro -UD-) 5.000 posti, Pordenone 51.000 abitanti (intera provincia 312.000) Note *Ascoli: il club ha avviato un progetto per la riqualificazione dello Stadio “Del Duca” con ampliamento della capienza omologata che dovrebbe raggiungere 16.000 posti a completamento dei lavori. Stadio Ascoli, arriva un comunicato di fuoco della dirigenza dell'Ascoli Picchio verso il sindaco Castelli. Questo stadio nel giro di pochi anni vedrà salire l’Ascoli Calcio dalla serie C alla serie A. Nell’estate del 1974, dopo la prima storica promozione in serie A, lo stadio Del Duca viene ampliato dal presidente Costantino Rozzi. I settori sono costituiti dalla tribuna, dai distinti e dalle curve. Stadio Ascoli, arriva un comunicato di fuoco della dirigenza dell'Ascoli Picchio verso il sindaco Castelli. Via Zeppelle. SCONFITTA IMMERITATA PER IL COSENZA CON LA CREMONESE 1-0, Le video conferenze stampa di Occhiuzzi e Bisoli alla vigilia di Cremonese - Cosenza, Under 17 femminile: il Cosenza chiude nel peggiore dei modi. Nel febbraio 1993 lo stadio ospitò due partite del Trofeo Squibb, che vide la partecipazione di Lecce, Inter e Giappone[10]. Il progetto, realizzato dall’Arch. L'impianto leccese divenne a questo punto il sesto stadio italiano per capienza, dopo quelli di Napoli, Milano, Roma, Torino e Firenze, e sarebbe rimasto il sesto stadio più capiente d'Italia fino al campionato mondiale di calcio 1990[6]. Ascoli – Il punto interrogativo sul futuro dello stadio Del Duca, di fatto, riguarda anche quello che può essere definito il futuro immediato. Ascoli – Il punto interrogativo sul futuro dello stadio Del Duca, di fatto, riguarda anche quello che può essere definito il futuro immediato. Il Via del Mare ha ospitato quattro partite della nazionale italiana, con un bilancio di due vittorie e due sconfitte. Il 1º aprile 2016 la capienza fu ulteriormente aumentata e raggiunse i 19 202 posti in maniera permanente, prima della gara interna contro il Matera[24]. Il primo utilizzo di questa illuminazione risale alla partita Italia-Montenegro (2-1) del 15 ottobre 2008. Foggia - Lo stadio Pino Zaccheria festeggia i suoi 95 anni di onorata carriera. Giornata» Gallipoli - Lecce 0:3, Serie B 2009/2010» 32. Lo stadio Del Duca era diventato insufficiente per contenere un pubblico sempre crescente e così Rozzi, nella duplice veste di presidente della squadra promossa e imprenditore edile, chiese e ottenne di ampliare lo stadio per portarne la capienza a 34 mila posti. [11][12] Al momento dell'incidente erano presenti anche l'allenatore Papadopulo e il direttore sportivo Angelozzi che ne uscirono illesi. La struttura venne infatti inaugurata nel 1925: da allora, sono tante le squadre, più o meno prestigiose, che hanno calcato quell'erbetta, dal Foggia di Roberto de Zerbi a quello di Zdenek Zeman, al Real Madrid, al Lo stadio è suddiviso nei seguenti settori: Il Via del Mare ha ospitato più volte amichevoli internazionali. Prima della compilazione dei calendari il club chiese di poter iniziare la stagione in trasferta per via della problematica situazione del terreno di gioco dello stadio, ancora irrisolta. Anche per questo motivo l'Ascoli degli anni d'oro riusciva a riempire uno stadio di 34.000 posti, nonostante le non grandi dimensioni della città. Occhiuzzi: "Sconfitta non meritata. Dove si gioca la partita: Stadio: Cino e Lillo Del Duca Città: Ascoli Piceno Capienza: 20550 spettatori 10:29 Ascoli Calcio, incontro con Comune per progetto innovativo stadio ''Del Duca'' di Redazione Picenotime lunedì 31 agosto 202 Ascoli, progetto innovativo per lo stadio Incontro tra la società e i vertici dell'Arengo per ridisegnare il Del Duca: Ai … Come si sa, il calcio è lo sport più amato e seguito del mondo. 63100 Ascoli Piceno. https://it.m.wikipedia.org/wiki/Stadio_Cino_e_Lillo_Del_Duca La partita è terminata con un pareggio per 3-3, derivante da due calci piazzati[38]. A rischio l'iscrizione al prossimo campionato di serie B. Pronta la risposta del primo cittadino Calcio, Spadafora: Apertura graduale di stadi e impianti sportivi, in arrivo il protocollo. Furono ricostruite le due curve, sedi del tifo organizzato: la Nord (oggi sede degli Ultrà Lecce) e la Sud (oggi sede della Gioventù). Quest'ultimo impianto era stato inaugurato il 30 aprile 1924 e dopo il suo abbattimento, avvenuto nel 1985, è divenuto prima un parcheggio per auto e successivamente un parco[5]. Il 24 giugno 1967 il Via del Mare ospitò un'altra prestigiosa amichevole tra il Lecce e il celebre Santos di Pelé. La storia del calcio italiano attraverso i suoi templi, I primi mesi di Arrigo Sacchi al Milan (anche lui firmò un contratto annuale, come Sarri al Napoli), Fulmine in mezzo al campo Muore magazziniere del Lecce, Il fulmine assassino allo stadio Lecce sotto choc salta Cesena, Lecce, problema al campo in vista dell'esordio in Coppa, Lecce, esordio in trasferta contro la Lupa Roma, Tesoro: "Giocheremo regolarmente al Via del Mare contro il Barletta", Il Via del Mare diventa “la tana dei lupi”, Lecce in serie A: presentato progetto per restyling stadio Via del Mare, LECCE – Presentato il progetto di restyling del Via del Mare. Il Via del mare sostituì lo stadio Carlo Pranzo, antico impianto da 12 000 posti intitolato alla memoria di un giovane leccese caduto nel 1942 in Africa all'età di 31 anni durante la seconda guerra mondiale[4]. Nei primi anni della società salentina, dal 1924 al 1943, l'impianto sportivo presso cui la squadra era di scena era il "XXVIII ottobre", situato nel campo polisportivo "Achille Starace", intitolato al gerarca fascista[3] e ubicato nei pressi di Porta Napoli. Nel 1987 il Via del Mare ospitò, con il tutto esaurito, due partite ufficiali del Milan di Sacchi: il 30 settembre contro lo Sporting Gijón per il ritorno dei trentaduesimi di finale di Coppa UEFA (3-0 per i rossoneri) e il 21 ottobre contro l'Espanyol per il ritorno dei sedicesimi di finale dello stesso torneo (2-0 per gli spagnoli). Terminato il campionato, dopo la retrocessione, il fallimento e la conseguente iscrizione in Promozione Pugliese, la squadra gallipolina tornò a disputare le partite casalinghe nello stadio Antonio Bianco della città ionica.[16]. Inizialmente la capienza collaudata dello stadio Via del mare era di soli 16 000 spettatori e la conformazione degli spalti era diversa, con la tribuna principale affiancata da due strutture laterali. Anche per questo motivo l'Ascoli degli anni d'oro riusciva a riempire uno stadio di 34.000 posti, nonostante le non grandi dimensioni della città. La prima rete nel nuovo stadio in partite ufficiali fu segnata dal giallorosso Giancarlo Brutti. Durante la prima giornata del campionato di Serie B 2007-2008 la sala stampa dello stadio fu intitolata al giornalista leccese Sergio Vantaggiato, scomparso tragicamente a Parigi nell'agosto 2007. A rischio l'iscrizione al prossimo campionato di serie B. Pronta la risposta del primo cittadino Ascoli, al via i nuovi lavori nello stadio 11/05/2020 La guerra dei rifiuti, lo Sri Lanka rispedisce in Gran Bretagna 21 container di spazzatura Michela Persico a pochi giorni dal parto ha già.. Commissioned by Ascoli Picchio in 2014, this vision foresees complete demolition of existing stands and replacement by a football-only arena enclosed in elliptic outer shell. Il colpo di grazia fu inferto nel 2016 dal terremoto del centro Italia. Lo stadio Cino e Lillo Del Duca, l’impianto all’interno del quale l’Ascoli disputa le proprie gare casalinghe, è stato oggetto di numerose modifiche nel corso della propria storia. Tra questi spicca senza dubbio per importanza il Santiago Bernabeu, lo stadio del Real Madrid, ad oggi la squadra più titolata del mondo e che le statistiche considerando quasi del tutto alla unanimità come quella più forte della storia a livello di club. Stadio – Ascoli Picchio F.C. Stadio Comunale. Fuori dai confini regionali e del vicino Abruzzo sono presenti piccoli nuclei di tifosi a Roma, Bologna, Toscana, Umbria e in alcune regioni del nord Italia. A partire dagli anni 2010, dopo la conclusione della prima parte dei lavori di messa in sicurezza con i tornelli, abilitando lo stadio per una capienza di soli 7.500 posti, il 19 aprile 2012, la curva nord dello stadio venne intitolata a Francesco Mancini, ex portiere del Foggia di Zeman, scomparso il 30 marzo dello stesso anno. 1898. Il 10 luglio 2018 si chiude l'era Bellini, che, dopo quattro anni, passa il testimone a Massimo Pulcinelli, numero uno di Bricofer Italia, azienda leader nel settore del "fai da te". Come ad esempio l’inizio della prossima stagione, considerando che i lavori per la tribuna est non saranno pronti prima degli inizi del 2019. Firmato dal Premier Conte il nuovo Dpcm, in vigore per i prossimi 30 giorni. Via Zeppelle63100 Ascoli PicenoCapienza: 19.029Dimensioni: 105 x 68La foto dello stadio è tratta da:www.gazzettadiascoli.it, Via Santa Colomba, 12182100 BeneventoCapienza: 12.587Dimensioni: 110 x 65La foto dello stadio è tratta da:www.sannionews24.it, Via Novagani, 1 - Mompiano25121 BresciaCapienza: 16.743Dimensioni: 105 x 68La foto dello stadio è tratta da:www.giornaledibrescia.it, Via Carlo Marx, 2641012 Carpi (MO)Capienza: 5.500Dimensioni: 105 x 68, La foto dello stadio è tratta da:www.voce.it, Via Angelo Gabrielli, 735013 Cittadella (PD)Capienza: 7.623Dimensioni: 105 x 65La foto dello stadio è tratta da:www.padovagoal.it, Via Persico, 1926100 CremonaCapienza: 13.390Dimensioni: 105 x 66La foto dello stadio è tratta da:www.bergamonews.it, Via Giovanni Paolo II°88900 CrotoneCapienza: 15.524Dimensioni: 105 x 67La foto dello stadio è tratta da:www.ilcrotonese.it, Via Gioberti71122 FoggiaCapienza: 14.530Dimensioni: 105 x 65La foto dello stadio è tratta da: www.foggiatoday.it, Stadio Comunale “Marcantonio Bentegodi”Piazzale Olimpia37138 VeronaCapienza: 31.232Dimensioni: 105 x 66, Via del Mare73100 LecceCapienza: 14.287Dimensioni: 105 x 68, Piazzale Montello, 1457128 LivornoCapienza: 19.238Dimensioni: 108 x 68, La foto dello stadio è tratta da:www.cronacadiretta.it, Viale Nereo Rocco, 6035135 PadovaCapienza: 8.000Dimensioni: 105 x 66, Stadio Comunale “Renzo Barbera”Viale del Fante, 1190146 PalermoCapienza: 36.365Dimensioni: 105 x 68, Stadio Comunale “Renato Curi”Viale Pietro Conti06125 PerugiaCapienza: 23.625Dimensioni: 105 x 68, Stadio Comunale“Adriatico Giovanni Cornacchia”Via Pepe65126 PescaraCapienza: 20.486Dimensioni: 105 x 65La foto dello stadio è tratta da:www.itasportpress.it, Stadio Comunale “Arechi”Via Salvador Allende84131 SalernoCapienza: 31.300Dimensioni: 105 x 68, La foto dello stadio è tratta da:www.salernosportrai.it, Stadio Comunale “Alberto Picco”Via Nicolò Fieschi19123 La SpeziaCapienza: 10.336Dimensioni: 105 x 65, Stadio Comunale “Pier Luigi Penzo”Fondamenta S.Elena, 530132 VeneziaCapienza: 7.426Dimensioni: 105 x 65, Martedì 22 dicembre 2020 - ore 19:00Serie B - 14a giornata, Sabato 19 dicembre 2020 - ore 14:00Serie B - 13a giornata, @2016 solocosenza.com - Registrazione tribunale di Cosenza n° 8 del 22.12.2015Direttore responsabile: Eliseno Sposato - Direzione e redazione: Via Londra, 30 - 87036 Rende (CS) - Informativa - essedi graphic designOttimizzato per Mozilla Firefox 43.0.4, Internet Explorer 11, Google Chrome 48.0.2564.97 e versioni successive CONTATTA LA REDAZIONE, @2016 solocosenza.com - Registrazione tribunale di Cosenza n° 8 del 22.12.2015, Cosenza-Venezia: convocati, probabili formazioni, ex di turno, precedenti e statistiche sul match di domani sera al Marulla, Zanetti (Venezia): "Il Cosenza squadra davvero pericolosa", Occhiuzzi: "Sono sicuro che il bel gioco porterà anche le vittorie", Giudice Sportivo: in diffida un giocatore del Cosenza, CREMONESE - COSENZA RASSEGNA STAMPA E PAGELLE, Le Pagelle del Cosenza sconfitto a Cremona. Il progetto, realizzato dall’Arch. La costruzione dello stadio iniziò nel 1955 per conto dell'amministrazione comunale di Ascoli Piceno. È il settimo stadio più capiente d'Italia, avendo 40 670 posti a sedere, di cui 31 533 attualmente omologati[1]. Con la prima promozione del Lecce in Serie A, giunta al termine della stagione 1984-1985, lo stadio fu quasi completamente ricostruito e ammodernato dall'impresa edile di proprietà del costruttore e presidente dell'Ascoli Costantino Rozzi[6]. Lo stadio San Paolo nasce nel 1959 ed è il terzo stadio d'Italia, dietro a San Siro ed Olimpico. L’impianto raggiunge la capienza di 36.000 posti. Il 2 ottobre dello stesso anno lo stadio ospitò la prima partita ufficiale, il derby pugliese tra Lecce e Taranto (1-0), valido per la seconda giornata del campionato di Serie C 1966-1967, di fronte a 25 000 spettatori. Consisting of steel and membrane the shell provides a dynamic appearance, ranging in height between 12 and 17 meters. L’impianto raggiunge la capienza di 36.000 posti. Con l'arrivo della nuova proprietà guidata dall'avvocato Saverio Sticchi Damiani e dall'imprenditore Enrico Tundo, lo stadio è stato ribattezzato, per la campagna abbonamenti 2015-2016, La Tana dei Lupi[22]. Lo stadio Ettore Giardiniero-Via del mare, noto come Via del mare, è un impianto sportivo della città di Lecce. Furono inoltre riedificate la Tribuna Centrale e Laterale e furono creati i settori Distinti e Tribuna Est (con il cosiddetto "Crescent"), la quale rimase invariata[6]. Coordinate: 40°21′55″N 18°12′32″E / 40.365278°N 18.208889°E40.365278; 18.208889. Stadi, le linee guida delle Regioni: Tutti con mascherina, 25% della capienza. Il progetto del nuovo stadio dell'Ascoli Picchio F.C. Lecce[32]. Benvenuti alla diretta scritta della partita tra Ascoli e Cosenza, incontro valido per la dodicesima giornata del campionato di Serie B. BENEVENTO. Dopo le rassicurazioni dell'amministrazione comunale[29], i lavori di rizollatura, iniziati negli ultimi giorni di agosto e proseguiti anche in orario notturno[30], furono ultimati in tempo per l'esordio casalingo del Lecce nel campionato di Serie B 2018-2019 contro la Salernitana, che ebbe luogo il 4 settembre 2018 su un campo in condizioni giudicate accettabili dal direttore di gara[31]. Il progetto di restyling ha previsto: il ripristino dei seggiolini, di colore giallo e rosso, nelle due curve e nella Tribuna Est, la riqualificazione della pista di atletica, che è stata ricoperta da un tappeto sintetico azzurro, l'installazione, in luogo dei cancelli di separazione delle tribune dal terreno di gioco, di nuovi pannelli trasparenti, una particolare attenzione al settore riservato ai disabili, un nuovo impianto di illuminazione, la totale ristrutturazione delle panchine, nonché interventi su strutture essenziali come gli impianti sanitari[32]. SAN BENEDETTO Lo stadio Riviera delle Palme è a norma e ha una capienza complessiva di 13.708 posti. Il 25 settembre 1985 il Via del Mare aveva ospitato la prima partita della nazionale maggiore italiana, l'amichevole Italia-Norvegia 1-2. Capienza e settori Stadio Benevento Costruito per 25.000 spettatori, la capienza attuale è limitata a 16.867 posti per motivi di ordine pubblico. Il nuovo Stadio dell’Ascoli Picchio, realizzato sull’area oggi occupata dal vecchio impianto di cui riutilizza solo il terreno di gioco, si presenta con dimensioni più contenute dell’attuale grazie all’eliminazione della pista d’atletica ed al riposizionamento delle gradinate a soli 7,50 metri dal rettangolo di gioco, rendendolo così il pubblico il “dodicesimo uomo in campo”. A seguito della ristrutturazione avvenuta nell'estate 2019, in conseguenza della promozione del Lecce in Serie A, la capienza massima autorizzata è stata portata a 31 533 spettatori[1]. Per la sola sfida casalinga di Lega Pro del 17 febbraio 2016 contro il Foggia la capienza fu portata da 14 287 a 17 983 posti a sedere[23]. Gli interventi di espansione portarono lo stadio a contare ben 40mila posti a sedere, capienza nuovamente ridotta nel corso degli anni a causa di diversi problemi di sicurezza. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 27 ott 2020 alle 16:21. Inizialmente, lo stadio apparteneva solo al Milan e l’Inter poté giocarvi solo a partire dal 1947, con il passaggio dell’impianto al comune di Milano. In quella stagione il Via del Mare fu dunque teatro di due derby, il 24 ottobre 2009 (Gallipoli-Lecce 0-3) di fronte7 584 spettatori[14] e il 27 marzo 2010 (Lecce-Gallipoli 1-0) di fronte a 9 244 spettatori[15]. Inaugurato nel 1962, lo Stadio Cino e Lillo del Duca è l’impianto calcistico comunale di Ascoli Piceno che ospita le gare casalinghe dell’Ascoli Calcio 1898.Il Club si è rivolto a Facile Ristrutturare per dare un nuovo volto al centro sportivo, ammodernando non solo l’estetica ma anche la funzionalità dello stesso. Al Cosenza, giovani dalla Roma e da Lamezia. Analisi diagnostiche evidenziarono come l'intera tribuna est, realizzata con materiali tradizionali, non fosse più sicura dal punto di vista strutturale. Il primo stadio della storia dell’Ascoli viene costruito nel 1925 all’ex foro boario, nella zona dei giardini pubblici e per questo prende il nome di Comunale dei Giardini.E’ inaugurato nel 1926 con un’amichevole contro la Lazio. La mappa dello Stadio Renzo Barbera. Su tratta di un impianto di 30.550 posti, di cui però soltanto 11.787 omologati, che ospita le gare interne del club bianconero della città. Nella stagione 1997-1998 lo stadio leccese ospitò la finale dei play-off per la promozione in Serie C1, vinta dal Crotone sul Benevento. L'impianto sarà ulteriormente migliorato con una copertura integrale di tutti i settori, intervento che il club giallorosso effettuerà grazie ai finanziamenti del CONI per effetto dell'assegnazione dei Giochi del Mediterraneo 2026 alla città di Taranto. Il costo degli interventi, che ammonta a circa 4 milioni di euro, è totalmente a carico dell'U.S. Perciò i salentini, come richiesto, cominciarono il proprio campionato ad Aprilia in casa della Lupa Roma il 31 agosto 2014[19]. Il 26 luglio 2014 l'impianto ospitò un concerto del gruppo salentino dei Negramaro. Stadio Del Duca: una storia lunga più di 50 anni. Il nuovo Stadio dell’Ascoli Picchio, realizzato sull’area oggi occupata dal vecchio impianto di cui riutilizza solo il terreno di gioco, si presenta con dimensioni più contenute dell’attuale grazie all’eliminazione della pista d’atletica ed al riposizionamento delle gradinate a soli 7,50 metri dal rettangolo di gioco, rendendolo così il pubblico il “dodicesimo uomo in campo”. CALCIO ALLO STADIO CORONAVIRUS – L’emergenza Coronavirus cambierà, nel medio-lungo termine, la concezione del calcio ed a farne le spese saranno gli stadi con la folla di tifosi non più ipotizzabili nel breve. Il progetto del nuovo stadio dell'Ascoli Picchio F.C. [11] In segno di lutto, la partita con il Cesena fu rinviata[13]. Il termine di ultimazione dei lavori è fissato per la fine del mese di Ottobre 2018. Con delibera del Consiglio comunale, nel gennaio 2002 lo stadio fu intitolato all'ex sindaco della città salentina Ettore Giardiniero, che diede il via libera alla sua ricostruzione.[3]. Sono anni di grande entusiasmo e fervore, di tifo incontenibile, colorato e, soprattutto, calorosissimo. Il Lecce di Eugenio Fascetti e la prima Serie A - III Puntata, Stadi d'Italia. L’impianto, opera dell’ing. I salentini erano riusciti a portarsi sul pari con un gol di Mammì. Ecco in sintesi le regole per lo sport. dall'ascoli picchio fc 1898 s.p.a. all'ascoli calcio 1898 fc s.p.a. di patron massimo pulcinelli. Il 9 febbraio 2019 il Via del mare ha ospitato per la prima volta una partita del torneo di rugby del Sei Nazioni femminile 2019: la nazionale italiana di rugby femminile ha affrontato la nazionale gallese di rugby femminile[37]. dello studio Massimo Guidotti Architetto di Ascoli Piceno Nuove polemiche sulla gestione dello stadio sorsero nel luglio del 2018, quando, dopo un altro concerto dei Negramaro nello stadio (13 luglio), il manto erboso fu seriamente danneggiato[28]. Visto l'incombente impegno in Coppa Italia contro il Foligno, l'amministrazione comunale del capoluogo salentino si assunse l'onere di provvedere alla riparazione del campo[18], ma il Lecce si presentò alla prima partita ufficiale davanti ai propri tifosi su un terreno ai limiti del praticabile. Si giocò a Lecce a causa dell'indisponibilità di San Siro, squalificato dalla UEFA dopo i disordini di Milan-Waregem 1-2, ritorno degli ottavi di finale della Coppa UEFA 1985-1986[8][9]. La foto dello stadio è tratta da: www.gazzettadiascoli.it. Il 1º dicembre 2018 è stata inaugurata una targa posta in corrispondenza della porta 11 (appartenente al settore Curva Nord, sede degli ultrà giallorossi) per commemorare i giocatori Michele Lorusso e Ciro Pezzella, che 35 anni prima erano scomparsi tragicamente in un incidente stradale mentre si recavano alla stazione ferroviaria di Bari, dove avrebbero dovuto prendere un treno per raggiungere i compagni a Varese, dove avrebbero dovuto giocare l'incontro di campionato contro il Varese la successiva domenica, il 2 dicembre 1983. Entrambi i giocatori avevano timore dei voli aerei. 10:29. Stando all’analisi effettuata dal Corriere della Sera il calcio potrebbe giocarsi a porte chiuse per tutta la stagione 2020-2021.